Serie SP

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO .

I fluidi coinvolti nel processo di scambio termico entrano nello scambiatore attraverso le connessioni poste sul piastrone iniziale.

I fluidi, nello scambiatore, circolano nei canali definiti dalla particolare configurazione delle guarnizioni che , nello stesso tempo, ne garantiscono la separazione. Lo scambio termico avviene attraverso le piastre con cui entrambi i fluidi sono a contatto. La particolare corrugazione delle piastre, aumentando la turbolenza dei fluidi, permette di ottenere la massima efficienza e di ottimizzare le perdite di carico

 

CARATTERISTICHE

pallino

Dimensioni ridotte.

pallino Alta flessibilità offerta dal sistema modulare: si possono aggiungere o togliere piastre per adeguare lo scambiatore alla potenza termica richiesta.
pallino Facile da pulire.
pallino Bassi costi di installazione e manutenzione.
pallino Elevata efficienza termica specifica.
pallino Eccellente resistenza alla corrosione.
pallino Basso fattore di sporcamento favorito dalle turbolenze.
pallino Guarnizioni non incollate.

 

IMPIEGHI TIPICI

pallino

Recuperi termici (energia).

pallino Raffreddamento acqua motore.
pallino Riscaldamento piscine.
pallino Riscaldamento acqua sanitaria.
pallino Nei settori: oleodinamico, cogenerazione, navale, tessile, chimico, farmaceutico.

 

 



 

 


home | chi siamo | prodotti: fascio tubiero - piastre - areotermi | certificazioni | manutenzione | contatti - dove siamo